È successo questa settimana: quante sono le famiglie in difficoltà, la quarta...

È successo questa settimana: quante sono le famiglie in difficoltà, la quarta vita di Spyros e il messaggio del Vescovo per San Geminiano

Le notizie da segnalare nella settimana. Oggi i fatti, belli e brutti, dal 30 gennaio al 5 febbraio 2016.

0
CONDIVIDI

Quante sono le famiglie in difficoltà? Secondo i dati forniti la scorsa settimana dal Comune di Modena, se nel 2014 hanno avuto accesso ai servizi sociali 6.719 famiglie, nel 2015 sono aumentate di poco meno del 15 per cento raggiungendo la cifra di 7.738. E si tratta comunque di dati non esaustivi: non tutti coloro che hanno bisogno si rivolgono direttamente al Comune. Per chiedere aiuto, c’è chi preferisce appoggiarsi alle parrocchie, altri alle associazioni di volontariato. Soggetti che costituiscono l’ossatura del welfare all’italiana. Poi ci sono anche belle storie, come quella raccontata dalla Gazzetta, della signora Maria, titolare di un panificio di Limidi, che regala quel che resta invenduto a chi è in difficoltà. Ma appunto, non basta.

Come sta l’aria a Modena? Male, come al solito. Spiace battere sempre sullo stesso tasto, ma continueremo a farlo finché la coscienza civile (globale) non sarà tale da imporre a chi ne ha facoltà un vero cambiamento di passo, che pare ancora lontano dall’esser prossimo. Come segnala il meteorologo Luca Lombroso, nei giorni scorsi “la qualità dell’aria nelle città Emiliane è simile per non dire peggiore di quella di Pechino! certo, è un singolo periodo e un singolo episodio, ma questo per dire che prima di guardare all’inquinamento altrui, pensiamo ad affrontare e risolvere quello di casa nostra!”. Vista l’emergenza (ma come si fa a chiamarla ancora così?!?!) per San Geminiano il Comune ha imposto il blocco del traffico. I soliti pannicelli caldi. Globali, pure loro.

Fonte immagine: Emilia-Romagna meteo.
Fonte immagine: Emilia-Romagna meteo.

Nominata la nuova segreteria provinciale del PD. Dopo i conflitti più o meno espliciti che nel dicembre scorso avevano portato la segretaria provinciale dei dem modenesi Lucia Bursi ad azzerare tutta la squadra – uno spettacolo che il presidente regionale Stefano Bonaccini definì “non bello” – la scorsa settimana il segretario, riconfermato, ha comunicato i nominativi dei componenti del nuovo gruppo di lavoro. Fratture ricomposte, dunque? Non pare proprio se qualche giorno fa il parlamentare Matteo Richetti, intervenendo sul caso Aimag, scrive nero su bianco: “Mi rammarica molto il silenzio del mio partito, il Pd, che preferisce un dibattito carsico e opaco ad una salutare discussione aperta sul futuro dei nostri territori. Ma questo spiega perché siamo rimasti, fino a ieri, per due mesi senza segreteria provinciale e senza che nessuno se ne accorgesse”.

La quarta vita di Spyros. Siccome allo chef modenese di origine greca, Spyros Theodoridis, abbiamo dedicato uno dei ritratti più letti in rete (vedi la prima pagina di Google), occorre segnalare che proprio questa settimana il vincitore della prima edizione di Masterchef Italia ha annunciato di aver abbandonato il ristorante di Scandiano che aveva aperto poco più di un anno fa. Qui i dettagli della vicenda. Nel suo futuro, nuovi progetti che racconterà sul suo blog.

1495-restaurant-Spyros

Primo San Geminiano per don Erio. Con una celebrazione senza troppi fronzoli, il Duomo gremito, per la prima volta il nuovo Vescovo Monsignor Castellucci ha presieduto alla liturgia per la festa del Santo patrono, Geminiano, di cui su Note Modenesi abbiamo raccontato storia e curiosità. Al solito, denso il messaggio che don Erio ha voluto inviare alla città attraverso l’omelia: “Il senso della vita lo trova chi viaggia per gli altri, chi persegue una meta che va al di là del proprio interesse. Chi viaggia per se stesso prova certo meno fastidi, ma alla fine viaggia a vuoto, come un vagabondo; chi viaggia per altri sente una responsabilità maggiore, ma viaggia con una meta, come un pellegrino”. Qui il testo integrale.

Fonte immagine, Il resto del Carlino.
Fonte immagine, Il resto del Carlino.

Lo sproloquio di Sandrone. Evento molto atteso e partecipatissimo da parte dei modenesi, è lo sproloquio del giovedì grasso di Sandrone della Famiglia Pavironica. Giovedì Grasso, sfilata e festa per le strade del centro storico. Poco dopo le 16, le tradizionali maschere modenesi sono salite nel palazzo comunale e la famiglia si è affacciata sulla piazza gremita. Come di consueto, lo Sproloquio – “meno graffiante del solito”, secondo quanto riporta ModenaToday – ha toccato i temi caldi della politica cittadina, “in particolar modo quelli dell’urbanistica, della sicurezza e della cultura“. Qui, in dialetto, il testo integrale.

CONDIVIDI
Per contattare la redazione di Note Modenesi, scrivici a questo indirizzo mail.

NESSUN COMMENTO

Rispondi