Oggi è la giornata mondiale contro la Sclerosi Multipla

Oggi è la Giornata Mondiale dedicata alla lotta contro la Sclerosi Multipla, una patologia di tipo infiammatorio cronico di cui nel mondo sono affette circa 3 milioni di persone. Secondo i dati da Bilancio Sociale 2013 dell’AISM, l’Associazione Italiana per la Sclerosi Multipla, in Italia sono circa 72.000 le persone colpite e oltre 5.000 nella sola Emilia Romagna. La malattia può manifestarsi con un’ampia gamma di sintomi neurologici e può progredire fino a provocare una totale disabilità fisica e cognitiva.

WMSday

La sclerosi non uccide, ma la speranza di vita di chi ne è affetto è di circa da 5 a 10 anni inferiore a quella della popolazione sana. Una volta diagnosticata, non esiste una cura specifica in grado di eliminarla definitivamente. Esistono però una serie di farmaci in grado di combatterne i sintomi, ridurre la durata e la gravità degli attacchi, velocizzare il recupero, prevenire e ridurre l’incidenza delle ricadute nonché ritardarne la progressione. In pratica con la sclerosi bisogna conviverci, trovando un equilibrio psichico e fisico che permetta di vivere la propria vita il più serenamente possibile.

Il tema di questa Giornata Mondiale della SM 2015  è “Insieme, più forti della SM” (‘Together, stronger than MS’), lavorare insieme per abbattere le barriere della malattia in tutto il mondo. Accesso è la parola chiave: accesso a una diagnosi precoce, ai trattamenti, agli edifici, al lavoro, all’istruzione, al tempo libero. L’accesso al diritto di vivere una vita piena, superando tutti gli ostacoli che lo impediscono.

Visita fisiatrica - ausili. Fonte: AISM Onlus
Visita fisiatrica – ausili. Fonte: AISM Onlus

“Questa giornata – ha dichiarato Alessandra Ferrini, Presidente del Consiglio Direttivo AISM Modena – è un momento importante per concentrare l’attenzione su una patologia cronica e invalidante che colpisce migliaia di persone anche qui nella nostra Regione. E il nostro impegno è  quello di essere vicini alle persone che ne soffrono, alle loro famiglie, agli amici e a chi presta loro assistenza, e far sentire la loro voce ogni giorno dell’anno. E’ importante, infatti, che le istituzioni, la comunità scientifica, le Associazioni come la nostra e l’industria che si occupa di ricerca operino in grande sinergia nel garantire, per la vita di chi ne soffre, qualità, pienezza e la migliore assistenza possibile. Non abbassiamo quindi la guardia e, quando le luci sulla Giornata Mondiale saranno spente, continueremo ad andare avanti da Modena in questo nostro cammino”.

Terapia occupazionale:  Fonte: AISM Onlus
Terapia occupazionale: Fonte: AISM Onlus

Diverse le iniziative organizzate in città per celebrare la giornata. Tra gli appuntamenti da non perdere spicca il progetto Nordic Tales: un racconto non tradizionale della patologia, con il quale un gruppo di persone affetto da Sclerosi Multipla, scelto e arruolato grazie all’AISM e guidato dai migliori istruttori della Scuola Italiana di Nordic Walking, si metterà in gioco nelle prossime settimane su percorsi naturalistici, sia cittadini sia extra cittadini, affrontando di petto la propria condizione con bacchette e tenuta da trekking.

La prima uscita è prevista nel mese di giugno alla scoperta notturna del Parco Ferrari di Modena. Seguiranno altre camminate alle quali tutti sono invitati a partecipare: famiglie, amici e chiunque abbia voglia di avvicinarsi a questo sport e conoscere più da vicino una patologia altrimenti difficile da capire. Inoltre, per chi non potesse essere presente fisicamente, c’è la possibilità di prendere comunque parte al progetto utilizzando l’hashtag #NordicTales per condividere esperienze, dire la propria o sostenere con qualche parola di incoraggiamento i “camminatori”.

Madrina dell’iniziativa l’attrice Antonella Ferrari coinvolta in prima persona a Modena a inizio giugno. Tra le iniziative cittadine in programma per celebrare questa importante ricorrenza, infatti, c’è anche una serata dedicata alla sensibilizzazione sulla patologia, al Teatro Storchi di Modena. Qui il prossimo 7 giugno andrà infatti in scena lo spettacolo proprio di Antonella Ferrari “Più forte del destino – Tra camici e paillette. La mia lotta alla Sclerosi Multipla”. Sul palcoscenico l’attrice, attraverso un emozionante monologo, racconterà la sua storia, la sua lotta, la sua vita vissuta pienamente. Una narrazione della disabilità presentata con la leggerezza degna di una commedia agrodolce. Lo spettacolo è a ingresso gratuito (per info e prenotazioni: 059 213 6011).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *