Il tempo della Torre

È paradossale come ciò che è noto, anche se caro, sbiadisca alla luce della quotidianità.
Così, tutti i giorni, nella fretta delle azioni ripetute e delle strade sempre uguali diventiamo ciechi in buona fede. E, incapaci di uno sguardo più ampio del nostro orizzonte spesso ci priviamo da soli della bellezza delle cose note.

Ed è qui che il progetto di Rolando Montanini ci viene in aiuto combinando sapientemente il panorama cittadino con un paesaggio interiore fortemente emozionale. Teleobbiettivo e grandangolo ci riaprono gli occhi regalandoci lo stupore delle cose mai viste e restituendoci cinque minuti di frammenti preziosi, di giorni come tanti, fugaci ed immobili, scanditi dallo scorrere delle stagioni e del tempo. Questa mostra è una dedica dell’autore alla città e a tutti coloro cui sobbalza il cuore quando, tornando a casa, vedono la Ghirlandina stagliarsi all’orizzonte.

Il tempo della torre 2

Rolando Montanini ha fatto quello che in molti non hanno il tempo o l’abitudine di fare: aspettare e osservare. “Nell’ultimo anno mi sono seduto per le vie di Modena su uno sgabello pieghevole, accanto al cavalletto della mia Reflex – Racconta Rolando Montanini – Mi sentivo un pescatore che invece della canna avesse gettato la sua attrezzatura in attesa di catturare luce, riflessi e nuvole.” E come ogni pescatore che si rispetti il fotografo ha scelto le postazioni migliori e, armatosi di passione e pazienza, ha scattato per 108 ore di seguito, un totale di 49.000 foto.

“Durante il progetto le emozioni non sono mancate – dice Montanini che ci rivela di quando, salito fin su in cima alla torre, è riuscito a cogliere per la prima volta “quel movimento impercettibile della ‘lancetta’, quell’ombra della torre che sembrava una vera e propria meridiana e che abbracciava la città – e conclude – è stata una rivelazione.”

La percezione dello scorrere del tempo, in contrasto con l’imperturbabilità della torre campanaria, è senz’altro uno dei temi centrali nel progetto del fotografo modenese che farà parte degli eventi del festivalfilosofia 2014. E in questo video è possibile averne un assaggio.

Per l’occasione, all’interno della Ghirlandina, nella Sala della Secchia, verrà proiettato il video e lungo le scale che salgono alla Stanza dei Torresani verrà allestita la mostra fotografica
“Il tempo della Torre”.

Il Tempo della Torre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *