Un mercato pazzerello

La crisi, lo diciamo da tempo, non si risolve con ricette magiche. E gli interventi annunciati, promessi e a volte realizzati non sono in grado di incidere sulla vita delle persone comuni che sentono il peso della crisi tutto sulle proprie spalle.
Portobello, il supermercato inaugurato il 28 giugno a Modena, nato da un’idea della associazioni di volontariato e del Centro servizi del Volontariato, insegna che non devono essere condivise soltanto le ricchezze, ma anche le difficoltà che ha creato questa congiuntura.
Portobello non è elemosina, non è un servizio sociale. E’ un modo per imparare a condividere. Condividere non solo le ricchezze ma anche la crisi e le difficoltà economiche.

Una risposta a “Un mercato pazzerello”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *