Tutti i numeri dei fantastici 4

Loro sono i fantastici quattro. I vincitori delle primarie del PD modenese con una poltrona assicurata nel prossimo parlamento. Per raccontarli abbiamo scelto una chiave originale, a partire dai “numeri” che li riguardano. Un gustoso anticipo alle interviste che abbiamo realizzato con loro e che pubblicheremo nei prossimi giorni. 

 

Modena ha salutato il 2012 con un ultimo, vivacissimo dibattito politico che ha portato, in seguito alle primarie parlamentari dello scorso 30 dicembre, alla scelta di quattro nomi che rappresenteranno il Pd modenese in Parlamento. Dibattito che ha preso il via, nelle piazze come in rete, con la presentazione di otto candidature e che si è concluso con quasi 28.000 modenesi che, tra un calice di prosecco e una fetta di panettone, hanno “impugnato” la matita e hanno aperto la strada per il Parlamento a  Matteo Richetti, Maria Cecilia Guerra, Stefano Vaccari e Giuditta Pini.

Approfittando del clima semiserio da inizio anno, propinatore di classifiche, bilanci e previsioni abbiamo preparato una serie di numeri “fortunati” per ognuno dei quattro eletti.

Per Matteo Richetti, primo eletto, i numeri fortunati sono 38, 3, 0 e 4. 38 come i suoi anni, uno dei più giovani del poker di candidati modenesi, 3 gli anni alla presidenza dell’Assemblea legislativa della regione (è stato eletto nel maggio del 2010) e zero perché ha dichiarato che rinuncerà al vitalizio che gli spetterebbe per la carica ricoperta (da quest’anno entra in vigore l’abolizione dei vitalizi per i consiglieri regionali, da lui promossa). 4 perché il renziano Richetti, con le tre pagine di facebook a lui dedicate e una pagina twitter parecchio “cinguettata”, è uno tra i candidati modenesi più “social”.

Questa invece la quaterna offerta alla seconda classificata Maria Cecilia Guerra: 26, 92, 1 e 28. L’esperienza professionale della Guerra è iniziata 26 anni fa, dopo una laurea in Economia e Commercio, un master e un dottorato, nel ’92 diventa professoressa di Scienza delle Finanze a Modena e in seguito direttrice del dipartimento di Economia Politica. 1 perché la Guerra è l’unica tra i quattro a vantare una biografia su Wikipedia, a indicare il carattere istituzionale della sua figura e questo ci porta all’ultimo numero, il 28. Il 28 novembre 2011, infatti, l’economista modenese si è insediata come sottosegretaria al Lavoro per il governo Monti.

Terzo eletto, Stefano Vaccari i cui numeri sono 95, 9, 20 e 2. Risale al ’95, infatti, la sua vittoria a sindaco di Nonantola, carica che ricopre fino al 2004, anno in cui entra in giunta provinciale per rimanervi per 9 anni. Il terzo numero è una data che nessun modenese scorderà: 20 maggio 2012, giorno della prima scossa di terremoto. Vaccari ha ricevuto la delega alla Protezione civile, divenendo punto di riferimento nella gestione dell’emergenza prima e per un’idea di ricostruzione sostenibile poi, tema a lui caro. Di qui il numero 1: un appello firmato da sindaco e assessori di Medolla per il suo ingresso in Parlamento.

E infine, la sorpresa di queste primarie parlamentari: Giuditta Pini, eletta con 7.083 preferenze. Ecco i suoi numeri: 28, 94, 19, 9 e 4. La Pini, studentessa, con i suoi 28 anni sarà la più giovane tra i candidati modenesi ad entrare in Parlamento. Risale al ’94 il suo primo episodio “politico” quando, a soli dieci anni, viene ripresa dall’insegnante per un litigio con un compagno di classe “berlusconiano”. Il 19 febbraio scorso è una delle promotrici del celebre “bacio collettivo” in protesta contro le parole dell’onorevole Giovanardi sul bacio tra persone dello stesso sesso. Da 9 mesi è segretaria provinciale dei Giovani Democratici e ha vinto nonostante abbia ricevuto 4 voti in meno dell’uscente segretario provinciale del Pd, Davide Baruffi (non eletto per la regola dell’alternanza uomo-donna).

Una risposta a “Tutti i numeri dei fantastici 4”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *