Tu quis es? respondit: Ego sum vox clamantis in eremo

monti-cane_258Cani che vanno… donne che vengono (quante volte?)
Qualche giorno fa, per rendere lʼalgido candidato M. più simpatico a noi esseri umani, una nota giornalista ha pensato (bene?) di proporgli di adottare un cane. Il poverino (nel senso del cane) era stato preso a noleggio da un negozio di animali, con lʼidea di restituirlo finita la trasmissione. Ma il candidato M., con grande sorpresa dei presenti, lo ha guardato, si è commosso e ha deciso di ospitarlo a casa sua! Che tenerezza, che empatia, che leadership!
Nelle stesse ore, per rendere lʼestroso candidato B. più simpatico a quelle canaglie degli elettori, la dipendente di una ditta “verde” gli ha offerto di firmare un contratto per un impianto di energia rinnovabile. Anche il candidato B., nello stupore generale, ha guardato la ragazza, si è commosso, lʼha fatta girare di spalle e ha deciso di ospitarla a casa sua! E poi non veniteci a dire che non esistono più i cavalieri di una volta!

Il garage degli Hobbit
LʼAssessore Giacobazzi, con cristallina razionalità, giudica il conto dellʼImu troppo alto a causa delle aliquote, delle rendite catastali e delle dimensioni degli appartamenti. Da qui la genialata: a Modena ci sono alloggi più grandi degli effettivi bisogni attuali: «La vecchia tipologia di appartamento con cucina, tinello, sala e camere da letto non esiste più. Le coppie hanno pochi figli, il salotto è superfluo. casa puffoEcco perché nel Psc abbiamo introdotto criteri di costruzione e di riqualificazione orientati ad alloggi più piccoli: circa 1,3 per ogni appartamento vecchio». Un suggerimento. Si potrebbe arrivare a 1,5/1,6, togliendo: 1) la camere da letto (costringendo le coppie a fare lʼamore in piedi in modo da ridurre ancora le nascite… e per togliere ogni possibile desiderio, bisognerebbe abolire anche le cucine… da sempre luoghi di perdizione); 2) il bagno che può essere sostituito da una finestra, ad altezza ginocchia, che dà sul cortile interno. Avremmo così appartamenti con una sola sala che poi potrebbe diventare anche il garage, andando a risolvere il problema del parcheggio. Dormire in macchina nel proprio appartamento… questo il nuovo modello urbanistico per il paesello!

Tacchi, aperitivi e docce
La proprietaria di una famosa boutique del Centro si lancia nella audace descrizione della donna modenese moderna: «È una donna dinamica che esce la mattina per portare a scuola i bimbi, va al lavoro ed è già pronta per l’aperitivo senza cambiarsi d’abito… La nostra donna indossa indistintamente il tacco 10 o le sneakers Golden Goose. Il concetto è quello di essere pronte in ogni occasione». Attenzione a non dimenticare i bimbi a scuola mentre si prende lʼaperitivo e a non inciampare dopo aver indossato nel piede destro il tacco e nel sinistro la scarpa bassa. Quanto ad essere pronte in ogni occasione… si consiglia un passaggio a casa per una veloce doccia… Adesso aspettiamo anche il lancio dellʼuomo modenese per i prossimi 5 anni: esce la mattina per andare allʼuffico di collocamento ed è già pronto per un cartone di tavernello in tarda mattinata, così senza neanche cambiarsi le mutande di una settimana… indossa una sola ciabatta e, anche lui, avrebbe bisogno di una doccia alla Caritas.

papa-ratzinger-londra…vires meas ingravescente aetate non aptas
Lʼaltra sera, tornando a casa dopo un bellʼaperitivo con le amiche e dopo aver recuperato le mie figlie allʼasilo (che mi ero dimenticata), mi arriva una telefonata molto concitata da una collega. La linea è pessima, mezza tacca… riesco solo a sentire: «Vera…Vera… Ma la sai la notizia!……(rumori di sfondo…, linea molto disturbata) Il S…. .a…si è dimesso, si è dimesso!!! (interferenze…)…hai capito…non ce la fa più… rinuncia….a Roma!!! è una notizia bomba! Cambierà la storia!». Poi cade la linea lasciandomi nellʼangoscia.
Torno a casa con il cuore in gola e con una sensazione di profondo smarrimento e disorientamento morale… Vuoi vedere che si è dimesso lʼassessore Sitta? Vuoi vedere che sʼè stufato di prendersi gli accidenti dei modenesi e ha rinunciato a risistemare piazza Roma? Accendo la TV e la verità mi colpisce come un diretto al mento… si è solo dimesso il (S)anto P(a)dre! E poi hanno il coraggio di dire “Non praevalebunt”… ma va là… prevalgono semper!

Booth o Boot?
Il candidato G., pur avendo preso lezioni di inglese, deve aver confuso la University of Chicago – Booth School of Business con il più prosaico nome boot che vuol dire “scarpa”, da cui il verbo to boot che il pratica vuol dire “essere cacciati con un bel calcio nel culo”. Mai fraintendimento linguistico fu più tragicomico. Poteva essere battuto solo nel caso (ma si tratta solo di una fantasiosa ipotesi) che un genio avesse raccontato di aver partecipato, sotto pseudonimo, allo Zecchino dʼOro, per poi scoprire che era vero. Ma non è possibile una roba del genere, non stiamo mica parlando di persone con problemi di quel tipo! è gente che si presenta per una carica pubblica, mica quaquaraqua qualunque!Oscar-Giannino-in-Milan

R.i.p. (Restituisco Imu, prometto)
Il candidato B., con grande fiuto elettorale, apre il suo mercato di voti mandando lettera di restituzione dellʼImu anche ai morti. I pensionati sʼincazzano pensando ad un malaugurio, i parenti invece si presentano per incassare il rimborso, giustificando i cari estinti per sopraggiunte complicazioni dellʼultima ora.

…Sarebbe terribile se fosse così… e infatti lo è davvero!
Roberto Saviano sulla rinuncia del Papa: «Mi dispiacerebbe se queste dimissioni, rese pubbliche ora e non dopo la formazione di un governo, fossero strategiche per la campagna elettorale: mostrare la fragilità della Chiesa per chiedere compattezza al voto cattolico. Sarebbe terribile se fosse così». Non saprei cosa aggiungere a tale altissima intuizione che lascia trasparire grande capacità di analisi politica e non solo… spiegate però al genio che se il Papa doveva aspettare la formazione del prossimo governo italiano per rinunciare, forse doveva cominciare a pensare allʼimbalsamazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *