Semplice

Non smetterò mai di ripeterlo, questo è il tempo dell’umiltà e della semplicità.
La Chiesa immobile e stanca ha avuto il coraggio di respirare il suo tempo e scegliere Francesco.

Per la politica è il tempo di una donna, del suo costante atteggiamento di cura e attenzione per le persone, specie quelle più deboli. Non riconoscerlo significa non ascoltare il presente. E le parole di Simone Wail diventano oggi di una contemporaneità straordinaria: “Non potrei desiderare di essere nata in un’epoca migliore di questa, cui tutto è perduto. La vita nella nostra epoca è in balia della dismisura. La dismisura invade tutto: azione e pensiero, vita pubblica e privata […] Noi viviamo in un’epoca che non ha precedenti, e che esige un certo tipo di santità, anche’essa senza precedenti. Essa deve scaturire d’improvviso, come un’invenzione, e mettere a nudo tutta la verità e la bellezza che sono nel mondo, nascoste sotto strati di polvere e di marciume”.

Nel tempo della dismisura, ci può salvare solo chi, con umiltà, sa ripartire dalle piccole ed essenziali cose della vita di ogni giorno. E metterle in fila.

Una risposta a “Semplice”

  1. Credo che Papa Francesco in pochi giorni abbia dimostrato grande umiltà…. auspico sia una grande esempio per la politica… e per questa questa generazione ormai abituata a un benessere esagerato…… dettato da frivolezze e cose materiali.. abbiamo bisogno di ” ritrovarci tutti ” e lo possiamo fare soltanto ricercando valori ormai lontani dal nostro modo di vivere,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *