Quegli occhiali che cambieranno il mondo

glassPer ora è difficile comprenderne appieno la portata, ma una rivoluzione sta per compiersi sotto i nostri occhi. Letteralmente. Tra un anno usciranno ufficialmente sul mercato i Google glass, gli occhiali di Google. Inizialmente, a un prezzo probabilmente superiore ai 1.000 dollari, quindi non proprio alla portata di tutti ma, come sempre accade per i prodotti tecnologici, cominceranno presto a scendere di prezzo fino a diventare accessibili a tutti. Cambiando radicalmente il nostro modo di vedere la realtà. Anzi, di raccontarla. Già, perché tra le caratteristiche di questo prodotto che sembra arrivare direttamente da un romanzo di fantascienza, è compresa la possibilità di registrare in foto o in video, con un semplice occhiolino, tutto ciò che ci comparirà davanti. In pratica, l’intera vita quotidiana nel suo fluire. Cioè tutti quei momenti che oggi, per citare il famoso monologo del replicante Roy Batty in Blade Runner, vanno “perduti per sempre, come lacrime nella pioggia“. E poco cambia se nel quotidiano di ognuno di noi, raramente si incrociano “navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione“, o “raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser“. Anzi, sarà proprio la vita di ogni giorno ad assumere una valenza narrativa oggi insospettabile. Nasceranno probabilmente nuove forme d’arte. Per non parlare poi, delle nuove e diverse possibilità di raccontare la realtà dal punto di vista giornalistico. Prospettive affascinanti insomma. A vedere il bicchiere mezzo pieno. L’altro mezzo invece, mette paura. Addio privacy. O quel che ne resta in questa alba del nuovo millennio. Visto che già ora per carpirci informazioni che neanche ci immaginiamo, basta un semplice software, che probabilmente è già in corso di elaborazione. La cosiddetta realtà aumentata degli occhiali di Google ci darà la mazzata finale (Davide Lombardi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *