L’orologio

«Non è che mancano le emozioni, sono inadeguate». I ragazzi della 5I dell’Istituto Superiore Statale “Galileo Galilei” di Mirandola, s’interrogano su un fatto di 33 anni fa che ha sconvolto l’Italia. E’ passato, ma ancora attuale Sono state accertate le responsabilità di chi depositò la bomba nella sala d’aspetto della stazione dei treni di Bologna il 2 agosto 1980 e provocò 85 morti e 200 feriti. Ma non sono ancora stati individuati i mandanti. «Non abbiamo una verità completa sui fatti. Questo squarcio sta a soffiarci un monito glaciale che vorrebbe svegliarci, scrollarci di dosso i nostri piccoli sogni e ricordarci cosa accade quando ci chiudiamo a chiave nelle nostre ragioni e decidiamo di essere gli unici fortunati depositari della verità».
Questo bel video ha vinto il concorso “E tu come faresti?”, promosso dall’Assemblea legislativa regionale e dall’Associazione dei familiari delle vittime della strage di Bologna del 2 Agosto 1980.
Realizzazione: Associazione Culturale Sequence con Istituto Superiore Statale “Galileo Galilei” di Mirandola, Classe 5°I

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *