Entrerò con rispetto dentro la vostra storia

«Entrerò con rispetto dentro la vostra storia nella consapevolezza che le occasioni di incontro e di dialogo ci metteranno nella stessa direzione di marcia». Con queste parole il nuovo prefetto, Michele di Bari, ha salutato i modenesi nel giorno del suo insediamento.

palazzo_foresto«Ammirazione», «trepidazione», «servizio» e «collaborazione»: è lo spirito con cui il prefetto di Bari si presenta a Modena. Nella lettera inviata dalla Prefettura si legge: «Insieme, siamo chiamati con responsabilità a conseguire convergenti obiettivi perché il bene comune pervada in ogni segmento della società». E ancora: «Sarò al servizio di chi è leso nella dignità, assicurando la vicinanza dello Stato nei confronti dei cittadini e promuovendo ogni utile iniziativa perché il lavoro sia salvaguardato. Alle organizzazioni sindacali e al mondo delle imprese, alle istituzioni universitarie e scolastiche, alla generosa realtà dell’associazionismo e del volontariato, alla Chiesa locale e ai culti acattolici e agli organi di stampa, presterò la mia convinta collaborazione».

«Con trepidazione, giungo in una splendida terra dove comunità con una storia millenaria hanno dato lustro all’intero Paese, testimoniando virtù e valori per l’affermazione dei diritti e delle liberà civili. Resto ammirato dal patrimonio culturale e dalla naturale propensione della laboriosa popolazione che affronta anche le recenti sfide più impegnative con comportamenti solidaristici e intelligente dinamismo imprenditoriale. Sarò costantemente a fianco delle istituzioni locali, dei rappresentanti delle forze politiche, della magistratura e delle forze di polizia per concorrere a superare le difficoltà».

Buon lavoro al nuovo prefetto! E buon lavoro a tutti quelli che devono impegnarsi perché «il bene comune pervada in ogni segmento della società».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *